Erbe

NON SOLO ERBE A SALE S.GIOVANNI (CN)

Anche se non dovete aspettarvi lo spettacolo della lavanda in Provenza,  comunque Sale s.Giovanni, piccolo borgo della bassa langa cuneese, è un po’considerata la Provenza del Piemonte per le sue coltivazioni di lavanda, che qui sono tra l’altro associate ad altre aromatiche (elicriso e anche issopo, camomilla ,finocchio, melissa ,salvia) per un totale di 40 ettari. Da una ventina d’anni una fiera di fine giugno celebra il culmine della fioritura attirando centinaia di visitatori . Al Non solo erbe di Sale S.giovanni (che nel 2019 si è svolto dal 28 al 30giugno)  troverete un gran numero di espositori di piante aromatiche e di prodotti ottenuti coi loro estratti ed olii essenziali  con le bancarelle che si snodano nelle vie del borgo, ai piedi del castello  e della Pieve di S.Giovanni.

Ma Sale S.Giovanni non è solo lavanda, anzi il più del territorio è coltivato a grano Enkir (Triticum monococcum) ,il padre dei cereali moderni, molto proteico e a basso tenore di glutine ,rispetto al grano comune. Questo grazie al progetto del Mulino Marino, che qui alla fiera espone ovviamente i suoi prodotti (farine,biscotti,torte..) a base di questo pregiato grano. Altro punto di interesse è l’Arboreto Prandi ,che ospita molte varietà arboree anche esotiche.

Sul sito del comune si possono trovare diversi depliant e cartine scaricabili molto esaurienti che ilustrano i tre principali percorsi che si possono compiere per ammirare i campi fioriti. Noi abbiamo fatto il Percorso verde,il più breve, due orette di stradina asfaltata che si snoda tra tutte le tipologie di coltivazioni. E’ percorribile anche in auto, ma non nei giorni della fiera dove subentrano navette. Le varie colture sono poi segnalate da pannelli esplicativi che ne illustrano anche le proprietà. Devo dire che più che la Lavanda, mi ha sorpreso l’Elicriso, quando mi sono sentita avvolgere dal suo caldo aroma, simile a una camomilla un po’speziata…

L’ideale è venire più volte tra giugno e la prima metà di luglio,in quanto prima fioriscono salvia, melissa ,finocchio, camomilla, poi la lavanda nella seconda metà di giugno e l’elicriso a fine giugno e magari venire anche in diverse ore della giornata incluso il tramonto per godere delle varie sfumature di colori e profumi..

 

 

Ti potrebbero anche interessare

Nessun commento

Lascia la tua risposta